L’onda che solleva Como Acqua, forte e lunga…

L’onda che solleva Como Acqua, forte e lunga…

Budget 2022 e Piano Industriale al 2025 approvati dall’Assemblea dei Soci, all’unanimità

Dicembre 2021 – Presso la sala conferenze della biblioteca di Como l’Assemblea dei Soci di Como Acqua Srl approva gli obiettivi che la Società intende raggiungere, con una forte accelerazione delle attività di investimento previste per 133 milioni di euro al 2025.

I Soci, recepito quanto sinora realizzato, sono stati chiamati a volgere lo sguardo verso il futuro, i nuovi impegni e le prossime sfide.

La nostra Società – precisa il Presidente Enrico Pezzoli – intende realizzare ambiziosi obiettivi, non perdendo mai di vista il percorso tracciato nel tempo, consapevole di essere garante di un servizio essenziale. Stiamo vivendo un processo di continua espansione, fatto dall’insieme di costanti singoli traguardi che da un lato aumentano le responsabilità, ma dall’altro, in una visione prospettica propositiva, consentono di valorizzare il rapporto con il territorio gestito, offrendo una qualità del servizio, capillare e performante. In questo scenario, pertanto, confidiamo che prosegua e si consolidi la collaborazione con i Comuni, che meritano un sentito ringraziamento per il sostegno e la fiducia dimostrati”.

Nell’arco del 2021 la Società, attraverso i processi di aggregazione, è cresciuta e continuerà a crescere, giungendo a gestire 133 Comuni per il servizio di acquedotto, 137 per il servizio di fognatura, e 134 per il servizio di depurazione.

Prevediamo – aggiunge Pezzoli – che durante il percorso di sviluppo che stiamo affrontando e al termine del 2025 i Comuni gestisti da Como Acqua saranno 145 per il servizio di acquedotto, 147 per il servizio fognatura e 146 per il servizio di depurazione, per un bacino di 560 mila abitanti”.

Gli obiettivi principali del Piano Industriale 2021-2025

I prossimi anni – come previsto dal Piano Industriale approvato dai Soci – saranno soprattutto dedicati alla conclusione di tutte le operazioni di subentro gestionale, all’evoluzione della struttura interna (in termini di assunzioni e formazione del personale), al potenziamento degli strumenti gestionali (che si tradurrà in uno sviluppo dei processi interni, nella comunicazione dei dati a tutti gli stakeholder e nell’allineamento delle attività della Società alla tassonomia UE), e soprattutto alla realizzazione degli investimenti pianificati e programmati, con lo scopo di potenziare il servizio, con un’ottica di ecosostenibilità, a tutela della risorsa idrica e dell’ambiente.

Il fronte degli investimenti segue una corrente positiva: “Il primo bilancio della società – rammenta Pezzoli – è stato chiuso con l’esecuzione di circa 5 milioni di euro di investimenti; l’anno successivo siamo riusciti a raddoppiare la cifra; traguardo apprezzabile, ma timido se si considerano i 21 milioni del 2021, e, ancor di più, i 30 milioni annui previsti per il 2022 e 27 milioni per ogni anno successivo sino alla durata della concessione”.

Per Como Acqua investire significa anche proiettarsi in una realtà di ricerca e sviluppo e protendersi all’individuazione di soluzioni innovative e tecnologicamente avanzate che efficientino il servizio, valorizzando la rete idrica. “Le collaborazioni con gli Atenei e gli Istituti di Ricerca saranno il volano giusto per affinare le nostre conoscenze e individuare le strategie più innovative e adatte a valorizzare i nostri investimenti. Basti pensare – esemplifica l’Ing. Pezzoli – all’installazione di smart meters, alla digitalizzazione del network acquedottistico e fognario, ai progetti pilota per contrastare le perdite idriche tramite rilevazioni satellitari, solo per citarne alcuni studi.

Il Piano Industriale recepisce, tra le linee di azione dei prossimi anni, anche il contenuto del Piano Green del quale Como Acqua si è dotata per ottenere la riduzione dei propri consumi e costi energetici, l’incremento dell’autoproduzione di energia da fonte rinnovabile e l’abbattimento della quantità di fanghi prodotti, con significativa riduzione dell’impatto ambientale della Società.

“L’onda che solleva Como Acqua è decisamente forte e lunga, e, in considerazione di quanto sopra, ha una vera spinta Green” conclude il Presidente con orgoglio.

Related Blogs

18/05
Raccolti 36 kg di rifiuti a Toscolano Maderno Venerdì 13 maggio, a Toscolano Maderno, alcuni volontari di Acque Bresciane con la sindaca, Delia Castellini, hanno ripulito la spiaggia e i...
03/05
 Il Presidente e AD di Como Acqua, ing. Enrico Pezzoli, in qualità di Portavoce della Rete Water Alliance – Acque di Lombardia, composta dalle tredici aziende pubbliche che erogano il Servizio Idrico Integrato a circa otto...
02/05
Dopo l’ok del Consiglio provinciale di ieri, nella carta costitutiva del gestore unico del servizio idrico integrato entrerà l’obbligo di produrre benefici per territorio e operatori. Una nuova forma giuridica...